Archivi autore: gianni

San Girolamo: le proposte del periodo Avvento/Natale

Finalmente l’estate scorsa ha segnato la ripresa completa delle attività presso Casa San Girolamo. In tanti si sono dedicati dei giorni di preghiera, di riflessione e di lavoro condivisi. La Parola di Dio e la vita comune hanno ritmato le giornate. Siamo rimasti edificati dal gran numero di giovani e adulti che hanno sentito il bisogno di tornare a Spello; molti sono passati con gruppi parrocchiali e diocesani anche solo per fermarsi in preghiera sulla tomba di Carlo Carretto. È stato un tempo veramente ricco! Ecco perché abbiamo pensato di proporre degli appuntamenti anche per il prossimo tempo di Avvento/Natale. Il collegio assistenti nazionale, infatti, ha pensato di offrire i seguenti momenti:

2-4 Dicembre

“UN GERMOGLIO SPUNTERA’ DAL TRONCO DI IESSE” (Is 11,1)

Rifiorire nell’amore di Cristo – Weekend per coppie di fidanzati animato da don Francesco Marrapodi

9-11 DICEMBRE

TRA LE PAGINE…

In dialogo tra Bibbia, letteratura italiana e arte – Weekend per adulti e giovani animato da don Fabrizio De Toni

3-6 GENNAIO 2023

UNA VITA SENZA FILTRI

Stupore, tenacia e passione per i nativi digitali – Weekend per giovani e studenti animato da don Mario Diana

Siamo certi possano essere nuove occasioni per dedicarsi un tempo prezioso per rallentare il passo e ritornare all’essenziale proprio nei giorni in cui contempleremo il mistero dell’Incarnazione di nostro Signore! 

Azione cattolica italianaPresidenza nazionale

Gli assistenti diocesani e regionali Ac di Abruzzo e Molise a Casa San Girolamo, fra Carretto e de Foucauld

Il 24 e il 25 ottobre nove assistenti diocesani e regionali di Abruzzo e Molise hanno vissuto presso la Casa San Girolamo un tempo intessuto di fraternità sacerdotale, formazione e preghiera. La splendida cornice di Spello e la vicinanza spirituale di fratel Carlo Caretto ci hanno permesso di riflettere, lunedì pomeriggio – con l’aiuto di fratel Paolo Maria, priore dei Piccoli fratelli Jesus Caritas –, sulla figura e sulla spiritualità di Charles de Foucauld: il suo amore per Gesù Cristo, la sua vita nascosta e vicina agli ultimi, la sua attitudine all’accoglienza e alla fraternità universale. La serata si è conclusa con la celebrazione della messa e con un tempo prolungato di adorazione eucaristica. La mattinata del martedì è stata l’occasione per gustare l’icona biblica annuale: l’invio missionario di Mt 28, 16-20. Don Andrea Andreozzi, biblista e rettore del Seminario di Assisi, non si è limitato a fare un’attenta esegesi del testo e della teologia ad esso sottesa, ma ci ha dato diversi spunti per ripensare il nostro essere sacerdoti ed assistenti in Ac. L’ultimo passaggio, in particolare, ci fa fatto sorridere e pensare: il Gesù risorto del Vangelo di Matteo e l’assistente ecclesiastico sono stati messi in parallelo. Don Andrea ci ha ricordato che tanti di noi, spesso, appaiono e scompaiono nei loro gruppi; il Cristo glorioso, invece, assicura alla sua Chiesa una presenza efficace e continua nel tempo. Ringraziamo di cuore Gigi, Serenella e Sofia per averci accolti come figli e fratelli, per il loro squisito servizio a mensa e per le esperienze di vita ecclesiale, che hanno voluto condividere con noi.

don Giuseppe Schieda