Archivi autore: gianni

Da Sorrento e da Vico Equense due gruppi in visita a Spello


Casa San Girolamo aspetta tutti gli amici di Ac e coloro che sono in cerca di silenzio, pace, amicizia, preghiera. In questa bella (e calda!) estate stanno passando per il “polmone spirituale” dell’associazione a Spello numerosi gruppi e tante persone, giovani e adulti, pellegrini… accolti dai volontari e da don Gianluca. Qui gli amici di Sorrento e quelli di Vico Equense che hanno fatto tappa nei giorni scorsi.

“Alzatevi costruttori di pace” (don Tonino Bello): arte e Sacra Scrittura a San Girolamo. Una testimonianza


Ho avuto la gioia di partecipare al week-end del 30 giugno- 3 luglio a San Girolamo sul tema “Alzatevi costruttori di pace (don Tonino Bello) – Arte e Sacra Scrittura tra scoppi e bagliori”.
La tematica era avvincente già nel titolo, ma lo è stata ancora di più nello scorrere delle proposte magistralmente presentate da Veronica Rossi (per quanto riguarda l’arte) e da don Fabrizio De Toni (per l’aspetto biblico). È stato interessante vedere (attraverso un power point ad hoc e il relativo commento) l’evoluzione nell’arte rispetto alla rappresentazione della guerra: da sole vittorie celebrate ed esaltate nei secoli passati a presa di coscienza del difficile vissuto dopo i tanti orrori e le distruzioni.
Il percorso biblico è iniziato con tre testi di Isaia, poi è continuato sulle relazioni tra fratelli (Giuseppe in Egitto), per concludersi con l’invito a vivere, per quanto ci è umanamente possibile, le Beatitudini. Le condivisioni che seguivano tali momenti ci hanno permesso di conoscerci tra di noi, di pregare per le nostre necessità e per quelle delle persone con le quali abbiamo condiviso l’esperienza e di ringraziare il Signore per la sua presenza nella nostra vita.
Un altro momento importante è stata la visita alla mostra “Silentium” di Giuliano Giuman nella splendida Abbazia di Sassovivo. A presentarcela, in modo molto coinvolgente, è stato l’autore della mostra che ha condiviso con noi i suoi sentimenti sulle varie opere. Per noi è stata davvero una bella opportunità per “una riflessione sul mondo esterno e ascolto di sé stessi. […] Un viaggio intorno al concetto del sacro. […] Un percorso di amplificazione della percezione esterna e interiore” (dalla presentazione della mostra).
Originale si è rivelato pure il laboratorio serale con la “costruzione” della propria casa per arrivare a realizzare la città ideale, una città solidale e aperta ad ogni persona.
Sono stati molto significativi pure i due momenti di preghiera iniziale e finale che, attraverso la lettura di un’opera d’arte e di un brano biblico, ci hanno introdotti/e al tema e poi ci hanno offerto una pista di lavoro una volta rientrati/e nel nostro quotidiano.
Un grande grazie a tutti/e, compresi i volontari che ci hanno permesso di vivere appieno questa bella esperienza.

Maria Rocca

“Sulla stessa barca”: il servizio degli assistenti per una chiesa sinodale


Gli assistenti unitari regionali dell’Azione cattolica italiana si sono riuniti, come ogni anno, a casa San Girolamo (22-24 giugno) per un tempo di riflessione, preghiera e fraternità. Tema centrale della nostra riflessione è stato il cammino sinodale delle chiese che sono in Italia. Abbiamo voluto confrontarci con le esperienze che si stanno vivendo guidati da don Paolo Cignatta, vicario per la pastorale della diocesi di Piacenza-Bobbio. È stata un’occasione propizia per prendere consapevolezza della ricchezza che sta generando il cammino sinodale nelle nostre chiese. Abbiamo poi voluto soffermarci sulla missione del sacerdote in una chiesa sinodale. Don Ezio Falavegna, professore di Teologia pastorale, ci ha aiutati a riflettere sul nostro ministero, liberandolo dalla miopia del clericalismo. Un tempo prezioso è stato riservato alla preghiera e alla meditazione; mons. Gualtiero Sigismondi ci ha accompagnati a riflettere sul fondamento della fraternità sacerdotale, presupposto necessario della sinodalità. Sono stati giorni ricchi e belli, in cui le differenze, causate dalle diverse esperienze di chiesa, si sono armonizzate in un clima veramente fraterno. Come ogni anno, l’appuntamento di Spello rappresenta un ottimo punto di ripartenza per il cammino degli assistenti.

don Mario Diana

Il profumo del “noi”. Spello, l’infiorata e il pane di ogni giorno


La domenica del Corpus Domini Spello si veste a festa! Un’antica tradizione prevede la realizzazione di grandi infiorate per accogliere il passaggio dell’Eucarestia. Alcune giovani famiglie hanno vissuto questi giorni – dal 17 al 19 giugno – ricchi di preghiera ed entusiasmo a Casa San Girolamo, accompagnate nella riflessione dal tema del profumo della quotidianità.
La presenza dei bambini ha reso da subito il clima familiare e informale e, soprattutto, ha richiesto un maggiore radicamento alla vita quotidiana. Partendo dal racconto delle singole storie familiari, passando dalla meditazione per coppie del brano della cena di Betania, si è arrivati la mattina della domenica a meditare insieme sul Vangelo della moltiplicazione dei pani.
La bellezza dei fiori e il profumo del pane fresco di mattina possono esprimere al meglio la genuinità dei giorni condivisi.